NUOVO Bando PSR – 17.500.000 di euro a FONDO PERDUTO

E’ stato attivato il Bando regionale PSR dedicato ESCLUSIVAMENTE ai Comuni del cratere.

Importanti risorse – oltre 17.000.000 di euro – sono state destinate all’insediamento di GIOVANI AGRICOLTORI (41 anni non compiuti).

La misura si pone l’obiettivo di favorire l’insediamento di giovani agricoltori nel settore agricolo marchigiano al fine di migliorare la competitività delle imprese, grazie alla maggiore dinamicità e propensione agli investimenti dei giovani imprenditori.
L’insediamento viene sostenuto mediante un aiuto all’avviamento (sottomisura 6.1) e con l’opportunità di accedere contestualmente a misure che supportano l’acquisizione delle necessarie competenze tecniche e la realizzazione degli investimenti strutturali in azienda.
Elemento fondamentale dell’insediamento è la realizzazione di un piano di sviluppo che garantisca una innovazione aziendale, sia essa tecnologica o no, ovvero orientata alla competitività o alla tutela dell’ambiente o alla prevenzione o mitigazione dei cambiamenti climatici.
Ai beneficiari in posizione utile in graduatoria sarà garantita la concessione di tutti gli aiuti relativi alle sottomisure indicate nella domanda di sostegno tra quelle previste nel “pacchetto giovani” del presente bando, fatte salve le condizioni di accesso previste dai relativi bandi regionali.

Le disponibilità finanziarie sono:

Sottomisura 6.1 (Insediamento giovani): 6.000.000 euro

Sottomisura 4.1 (Investimenti): 7.500.000 euro

Sottomisura 6.4 (Agriturismi): 4.000.000 euro

 

La Sottomisura si applica esclusivamente nei Comuni della Regione Marche che rientrano nel “cratere del sisma” (cfr. Definizioni) che comprende tutti quei comuni della Regione Marche danneggiati dal terremoto in Centro Italia, a seguito degli eventi del 24 agosto, 26 ottobre e 30 ottobre 2016 indicati negli Allegati 1 e 2 DECRETO-LEGGE 17 ottobre 2016, n. 189 convertito in legge con LEGGE 15 dicembre 2016, n. 229- Tali comuni sono riportati nell’allegato 10 al presente bando

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *